Immagine non trovata
La prima notazione del Santuario dei Morti di Somazzo risale al 1423 ma le prime notizie definitive risalgono solamente al 1688. Il crocifisso ligneo, conservato in una cappella laterale, risale al 1744. L'Ottocento e il primo Novecento vedono un susseguirsi quasi frenetico di interventi come ad esempio la realizzazione della statua di S. Giuseppe oggi sull'altare. La facciata a capanna con lesene ioniche e timpano presenta un portale a volte ed è affiancata da due ossari; in fondo alla parete destra, si eleva un semplice campanile a torre decorato a fasce.

Ultimo aggiornamento

Venerdi 06 Marzo 2020